L’evoluzione del SUV compatto dell’Ovale Blu è protagonista di un’insolita experience tecnologica presso il Centro Spaziale “Piero Fanti” del Fucino.

Il Centro Spaziale del Fucino (L’Aquila) è il fiore all’occhiello di Telespazio, società controllata dal colosso italiano dell’alta tecnologia Leonardo. Si tratta del primo e più importante teleporto al mondo per usi civili. Il Centro, che è stato fondato nel 1963, conta oggi 170 antenne e 22 sale di controllo su 370.000 mq di superficie, garantendo servizi h24 ogni giorno dell’anno. Le attività svolte vanno dalle telecomunicazioni ai servizi televisivi e multimediali, dall’osservazione della Terra al controllo e gestione dei satelliti.

I satelliti geostazionari in orbita intorno alla Terra su cui il Centro ha visibilità, sono oltre 250. All’interno del Fucino ha sede, tra le altre cose, il Galileo Control Centre, un’infrastruttura di circa 5.000 mq, che gestisce la costellazione satellitare e la missione del programma Galileo: il sistema europeo di navigazione e localizzazione satellitare.

Galileo, che oggi può contare su 22 satelliti già in orbita, sarà pienamente operativo nel 2020. Il sistema sarà in grado di fornire un servizio globale di posizionamento, caratterizzato da un’accuratezza mai ottenuta prima (nell’ordine di centimetri contro i metri del sistema GPS attuale).

Il costante impegno di Ford per lo sviluppo di soluzioni innovative è la diretta espressione del principio della democratizzazione tecnologica, che, da sempre, porta a bordo delle vetture Ford dispositivi innovativi, in grado di incontrare le esigenze dei diversi utenti e rendere loro accessibili sistemi, come il SYNC 3 con Touch Navigation e l’Emergency Assistance, che utilizzano il segnale proveniente dai satelliti”, ha commentato Marco Alù Saffi Ford Italia. “Quando si parla di tecnologia, per rimanere leader, è indispensabile, sapersi rinnovare continuamente, intercettando e anche anticipando il mutare delle esigenze degli utilizzatori. In questo senso, così come il Centro Spaziale del Fucino ha saputo rimanere leader nei decenni, attraverso continui investimenti nelle più moderne tecnologie, così l’EcoSport, fin dalla sua introduzione sul mercato, ha saputo cambiare se stessa, mantenendo la sua forte identità di SUV e modellandosi in funzione delle aspettative dei sofisticati clienti europei”.

Entro il 2018 Galileo sarà disponibile in ogni nuovo modello di veicolo in Europa e fornirà servizi di navigazione potenziati, consentendo anche l’uso del sistema di chiamata di emergenza eCall.

Ford è stato uno dei primi brand a mettere a disposizione dei propri veicoli il sistema di emergenza Emergency Assistance, la funzione collegata al SYNC 3, il sistema di connettività e comandi vocali avanzati di Ford, che chiama automaticamente il 112 in caso di incidente e avvisa gli operatori d’emergenza nella lingua locale (al momento le lingue supportate sono 14). Il sistema non richiede sottoscrizioni o abbonamenti telefonici e si appoggia al telefono del guidatore, connesso tramite Bluetooth, per segnalare al 112 la posizione del veicolo e mettere gli operatori in collegamento con le persone a bordo tramite il viva-voce.

Lo sviluppo dell’Emergency Assistance, disponibile a bordo della nuova EcoSport, nasce come esempio della democratizzazione delle tecnologie, alla base dei valori identitari di Ford che, per primo, svincolando il sistema da servizi integrati di bordo, collegati ad abbonamenti o call center, ne ha garantito l’accessibilità al grande pubblico.

L’evoluzione della nuova EcoSport passa attraverso i diversi canali del design, delle driving dynamics e dei dispositivi tecnologici.

Infatti, il SUV compatto di Ford si evolve nello stile, presentandosi con un design deciso dai tratti marcati, tipico dei SUV dell’Ovale Blu, con stilemi condivisi con l’intermedio Kuga e il full-size Edge, cofano scolpito centralmente per offrire un aspetto del frontale più lineare, con l’anteriore che si distingue per il carattere vigoroso della griglia trapezoidale, e si raccorda fluidamente ai fari, ora disponibili con un sistema di illuminazione High Intensity Discharge e che incorporano le eleganti luci diurne a LED.

Entro il 2018 Galileo sarà disponibile in ogni nuovo modello di veicolo in Europa e fornirà servizi di navigazione potenziati, consentendo anche l’uso del sistema di chiamata di emergenza eCall.

Ford è stato uno dei primi brand a mettere a disposizione dei propri veicoli il sistema di emergenza Emergency Assistance, la funzione collegata al SYNC 3, il sistema di connettività e comandi vocali avanzati di Ford, che chiama automaticamente il 112 in caso di incidente e avvisa gli operatori d’emergenza nella lingua locale (al momento le lingue supportate sono 14). Il sistema non richiede sottoscrizioni o abbonamenti telefonici e si appoggia al telefono del guidatore, connesso tramite Bluetooth, per segnalare al 112 la posizione del veicolo e mettere gli operatori in collegamento con le persone a bordo tramite il viva-voce.

Lo sviluppo dell’Emergency Assistance, disponibile a bordo della nuova EcoSport, nasce come esempio della democratizzazione delle tecnologie, alla base dei valori identitari di Ford che, per primo, svincolando il sistema da servizi integrati di bordo, collegati ad abbonamenti o call center, ne ha garantito l’accessibilità al grande pubblico.

L’evoluzione della nuova EcoSport passa attraverso i diversi ambiti del design, dei driving dynamics e dei dispositivi tecnologici.

Infatti, il SUV compatto di Ford si evolve nello stile, presentandosi con un design deciso dai tratti marcati, tipico dei SUV dell’Ovale Blu, con stilemi condivisi con l’intermedio Kuga e il full-size Edge, cofano scolpito centralmente per offrire un aspetto del frontale più lineare, con l’anteriore che si distingue per il carattere vigoroso della griglia trapezoidale, e si raccorda fluidamente ai fari, ora disponibili con un sistema di illuminazione High Intensity Discharge e che incorporano le eleganti luci diurne a LED.

La nuova EcoSport è, poi, stata progettata partendo dalla posizione di guida rialzata, tipica di un SUV, abbinata ai driving dynamics caratteristici di Ford, per offrire un’esperienza al volante ancora più agile e piacevole, integrando a bordo una serie di tecnologie avanzate, non presenti sulla precedente generazione, quali il SYNC 3, il nuovo sistema audio premium B&O PLAY, il riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind Spot Information System), i fari bi-xeno e la trazione integrale intelligente Ford (Intelligent All-Wheel-Drive).

L’impegno nel trovare soluzioni tecnologiche innovative ha posizionato l’Ovale Blu tra i leader europei nell’applicazione della cultura del disruption e innovation e ha posto le basi, negli oltre 100 anni di storia del brand Ford, per la trasformazione di più aspetti dell’esperienza quotidiana delle persone, con l’obbiettivo di migliorarne la qualità della vita.